La Ricetta della Pastiera e la Leggenda delle Sette Strisce

Siamo giunti alla Pasqua e ne approfitto per porgervi i miei migliori auguri insieme ad altri due pensierini che spero possiate ritrovare utili: la ricetta della famosa Pastiera Napoletana e la leggenda delle sue sette strisce. 
La Leggenda
Alcune fonti dicono che la pastiera fosse un dolce sacrificale da offrire alla sirena Parthenope ogni qual volta si presentava alla città di Neapolis per offrirle le delizie della sua voce. Per ringraziarla gli abitanti le offrivano in dono quanto di più prezioso essi possedevano. Sette vergini, rappresentanti dei principali gruppi familiari napoletani dell’epoca, erano incaricate alla consegna dei seguenti doni: 
  • lo zucchero, per ringraziarla del dolce canto;
  • la farina, che simboleggiava la forza e l’abbondanza della campagna;
  • la ricotta fu l’omaggio che i pastori portarono a Parthenope, per ringraziarla dei campi fertili su cui le pecore potevano pascolare libere;
  • le spezie, come omaggio dei popoli più diversi che a Neapolis sempre trovarono accoglienza;
  • il grano tenero che bollito nel latte assumeva il simbolo dorato della vita germogliante;
  • l’acqua di fiori d’arancio, ovvero il profumo più buono della Terra;
  • le uova, simbolo di vita, di rinascita.

Felice dei doni ricevuti, la sirena ne decanta al cospetto degli Dei, che inebriati dal suo racconto mescolarono insieme gli ingredienti per creare la Pastiera. 
Per attribuirne l’origine ai napoletani, gli Dei vi crearono sulla superficie la planimetria di Neapolis, con la classica composizione a grata, rappresentando i tre decumani con i cardini che li attraversano in senso trasversale. 





La Ricetta

Ingredienti

Per la frolla

– Farina 00 315 g  
– Burro freddo 180 g
– Zucchero 135 g
– Tuorli 3 

In una ciotola versate la farina e lo zucchero. Poi unite il burro ed impastate il tutto a mano. 
Ottenuto un composto sabbioso unite anche i tuorli, per continuare ad impastare. 
Una volta amalgamati gli ingredienti in un panetto morbido e liscio, trasferite il composto nella carta forno, appiattitelo leggermente per conservarlo in frigo circa un ora.

Per Cuocere il Grano 

– Latte Intero 250 g
– Grano Cotto 350 g
– Burro 30 g
– Scorza di Limone 1

Nel frattempo versate il latte in un pentolino per unirvi il grano cotto, il burro e la scorza di limone. Mescolate a fuoco medio per 20 min, poi lasciate raffreddare il composto, che risulterà cremoso. 

Per la Crema

– Ricotta 400 g
– Zucchero 350 g
– Uova 3
– Arancia Candita 50 g
– Acqua di Fiori d’Arancio 15 g
Versate la ricotta in un recipiente per unirla allo zucchero. Mescolatele i due ingredienti per bene, poi aggiungete le uova e il grano ormai freddo. Aggiungete l’arancia candita e l’acqua di fiori d’arancio e amalgamate il tutto. 
Tirate fuori la pasta frolla dal frigo e stendetela con il mattarello, rendendola piatta di circa 1/2 cm. Adagiatela in un ruoto sulla carta forno ed eliminate la frolla in eccesso per crearne le sette strisce come decorazione sulla superficie. 
Ponete la vostra pastiera in forno statico preriscaldato a 180° per 80 min. 
Una volta pronta, come tocco finale aggiungete un velo di zucchero e buon appetito! 

   


Lascia un commento

Orari

9:30 - 21:00
Dal lunedì al sabato

Contatti

Email - lavolpescarlattaboutique@gmail.com
Whatsapp - 334 91 22 855
Per richieste e informazioni potete usufruire anche della chat
in basso a destra nel sito.